UTOPIA R
HA FESTEGGIATO
IL SUO DECIMO COMPLEANNO!

11-12 GENNAIO 2014
CITTADELLA (PD)

image01
image05
"UR principium est"

Utopia R* è un'occasione di ritrovo per appassionati di Giochi di Ruolo da tavolo e per tutti coloro che fossero intenzionati ad entrare nell'hobby o anche solo a provare a giocare.
Attualmente si svolge due volte l'anno (a gennaio e nel periodo estivo) a Cittadella, in provincia di Padova.
Il cuore di Utopia sono i momenti di gioco: i partecipanti siedono ai diversi tavoli, dove alcuni di loro presentano i diversi giochi e ne facilitano lo svolgimento.
Si alternano a questo pranzi e cene conviviali, chiacchierate, commenti sul gioco appena provato, scambi di opinioni ed eventuali disponibilità a giocare ancora insieme tra un'Utopia e l'altra.
Gli scopi di Utopia R* sono molteplici: conoscere nuovi giocatori, nuovi giochi e nuovi metodi di gioco; dare l'opportunità per tenere viva la passione a chi, per lavoro o per altri impegni, ha smesso di giocare;
diffondere questo passatempo; radunarsi con persone che non si vedono da tempo, unite dal medesimo hobby e dalle Utopie passate. Utopia R* è un evento ad iscrizione. L'organizzazione chiede ai facilitatori di offrirsi su base volontaria, rende disponibile l'elenco dei giochi proposti, raccoglie le preferenze degli iscritti ed organizza,
in base a queste, la distribuzione dei partecipanti ai diversi tavoli durante ciascun momento di gioco in programma.

Cos'è un Gioco di Ruolo da tavolo?

Un Gioco di Ruolo è un gioco i cui partecipanti narrano delle vicende immaginarie, collaborando alla realizzazione di una storia.
Alcuni di questi giochi prevedono, come quando da bambini si giocava ad Indiani e Cowboy, di mettere in scena le vicende dei protagonisti in un immaginario teatro delle parti:
i giochi di ruolo da tavolo si differenziano nel fatto che tutto - o quasi tutto - quello che accade è nella fantasia dei partecipanti. Può darsi che qualcuno mimi l'espressione o la gestualità del personaggio di cui sta narrando, può darsi che si usino delle miniature ed una mappa per rappresentare la posizione dei personaggi nel mondo,
può darsi che sia introdotto uno scenografico pezzo di pergamena fatta con la carta bruciacchiata e la polvere di caffè per fare un po' di atmosfera e far toccare con mano la misteriosa lettera
che il Pirata Barbanera ha lasciato nelle mani dei suoi fidi generali (i personaggi dei giocatori)... ma il grosso della storia si svolge descrivendo a voce le azioni dei propri personaggi,
i luoghi in cui si trovano, gli amici che incontrano e gli avversari che dovranno affrontare. Questi giochi si avvalgono di regolamenti che aiutano a risolvere l'annosa questione del "ti ho sparato, sei morto" e del "no, non è vero" che punteggiava irrimediabilmente i nostri giochi di bambini;
altre volte il regolamento è più simile a quello di un gioco da tavolo o di strategia, dando alla partita l'aspetto di una sfida per superare ostacoli o, in alcuni casi, per vedere chi vince.
Sempre tenendo conto che si gioca per divertirsi insieme a raccontare una storia fantastica di cui noi, i giocatori, siamo gli interpreti principali.

image01